• Giovanni Pozzuoli

Tecniche avanzate di aumento della velocità su Wordpress (1)



Se stai cercando un ambiente di progettazione di siti web che sia allo stesso tempo facile da usare e conveniente, WordPress è sicuramente la scelta migliore per te. Ma chiaramente, c'è da lavorarci in ogni caso: il tuo sito web deve essere correttamente ottimizzato, altrimenti, il suo tempo di caricamento lento sarà una seccatura per gli utenti. Un tempo di caricamento eccessivo di una pagina influisce direttamente su fattori quali alte percentuali di rimbalzo e tassi di conversione ridotti. Questo, di conseguenza, si traduce nella perdita di potenziali vendite: come riportato da Neil Patel, se un sito web impiega più di 3 secondi per caricarsi, il 40% delle persone lo abbandona immediatamente. Gli algoritmi di velocità di Google, noti anche come "Aggiornamento di velocità", sono stati annunciati a luglio 2018. L'algoritmo ha provocato un forte calo delle classifiche dei siti a caricamento lento, che sono stati spinti molto in basso nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Akamai Technologies, una società Internet riconosciuta a livello mondiale, ha condotto uno studio sulle prestazioni dei negozi online le cui scoperte sono state sorprendenti. Il loro studio ha evidenziato che solo UN secondo di ritardo nel caricamento della pagina potrebbe comportare una perdita del 7% nelle conversioni, l'11% in meno di visualizzazioni di pagina e una riduzione del 16% nella soddisfazione dei clienti.

Questo cosa significa? Che hai un massimo di 5 secondi per visualizzare i contenuti della tua pagina web!

Quindi, analizziamo come procedere per migliorare la velocità di un sito WP.

  1. Procedura corretta di connessione del certificato SSL

Hai notato di recente un errore di contenuto sul tuo sito WordPress? Il motivo potrebbe essere l'installazione di un certificato SSL quando il tuo sito passa da HTTP a HTTPS.


Come individuare questo errore? Segui questi passaggi:


Vai al browser Chrome.

Visita il tuo sito Web dal browser.

Premi Ctrl + Maiusc + I o fai clic con il tasto destro.

Fai clic su "Ispeziona strumento".

Fai clic col tasto destro e apri "Console".

Potrebbero apparire degli errori evidenziati in rosso.

Ciò che fanno i certificati SSL è incidere negativamente sulle prestazioni e sulla velocità di un sito web, senza influire sull'aspetto. È necessario evitare errori di contenuto misto quando si sposta il sito da una versione non SSL a una versione SSL, e il collo di bottiglia che si manifesta con l'aumento del tempo di caricamento del sito è parte integrante di questa modifica.

In realtà, esiste una soluzione semplice e veloce. Installa il plug-in SSL Really Simple SSL : tale plugin è una manna dal cielo quando si tratta di problemi relativi a SSL ed è semplicissimo da installare. Con pochi clic, sarai in grado di risolvere tutti i tuoi problemi SSL in modo molto efficiente.


2. Ottimizza la dimensione delle immagini per migliorare le prestazioni


Come si può notare subito da questa infografica, la parte delle immagini è nettamente preponderante rispetto al codice, JS o di qualsiasi altro tipo. Di converso, in accordo con varie ricerche sul campo, i post che includono contenuti visivi hanno la capacità di ottenere il 650% di coinvolgimento in più rispetto ai post di solo testo. Inoltre, le immagini aumentano la probabilità che il pubblico legga i contenuti correlati.

L'ottimizzazione delle immagini dovrebbe, in genere, essere fatta PRIMA di caricarle nel sito, ma, nel caso in cui questo non sia possibile, operazioni simili possono essere svolte anche dopo.

Dividiamo quindi le opzioni di aggiustamento delle immagini tra prima del caricamento e dopo:


a) Passi da fare PRIMA del caricamento della immagini

a.1) ridurre le dimensioni con Photoshop o, altrimenti, con una qualsiasi delle soluzioni concorrenti alternative, anche gratuite, come il sempre ottimo Lunapic o GIMP;

a.2) Usa kraken.io , uno strumento di ottimizzazione delle immagini, per ridurre le dimensioni, servizio gratuito fino a 100 Mb di immagini ottimizzate. Il tutto avviene tramite un plugin WP da installare nel sito.


b) Passi da fare DOPO il caricamento delle immagini

Molti plugin consentono di intervenire su immagini già caricate, tra cui questi:

Più o meno tutti questi plugin intervengono all'atto del caricamento delle immagini, al fine di ridurre enormemente il tempo di caricamento mantenendo inalterata la qualità.


3. Sfrutta il Lazy Load disponibile per WP


Se hai molti contenuti visivi ad alta risoluzione sulle tue pagine web, le funzionalità di lazy load di WordPress saranno una vera benedizione per te.

I plugin che le sfruttano hanno un impatto notevole sulla velocità del tuo sito WordPress in quanto ritardano il download e il rendering di immagini e video below the fold fino a quando l'utente scorre verso il basso, e quindi scaricano solo il contenuto visualizzato sullo schermo dell'utente.

Il ritardo nel download delle immagini consente un tempo di caricamento più rapido, il che non accade quando tutte le immagini di un post sul blog vengono scaricate durante il caricamento della pagina.


Alcuni plugin che sfruttano il lazy load sono:

  1. Lazy Load by WP Rocket

  2. Smush

  3. A3 Lazy-load


4. Disabilita la visualizzazione del contenuto completo sulla tua home page


Una caratteristica comune che potresti aver visto sui siti Web WordPress è che visualizzano il contenuto completo di tutti i post del blog che sono stati pubblicati su di esso. Non è solo il caso della home page, ma anche delle pagine archiviate come categorie, tag, ecc.

Si può facilmente immaginare come e perché tali siti si carichino a bassa velocità: tutto il contenuto, le immagini e i video si trovano tutti sulla stessa pagina, influendo notevolmente sul tempo di caricamento.

Un altro aspetto negativo di questa funzione è che gli utenti, in questo modo, non passano mai alla pagina del blog. Perché dovrebbero farlo quando hanno accesso al contenuto completo sulla homepage? Di conseguenza, la frequenza di rimbalzo si alza e ci sono pochissime visualizzazioni di pagina.

Puoi evitare tutto ciò nel modo seguente:


1.Vai alla Dashboard.

2.Vai su Impostazioni.

3.Passa alla Reading.

4.Vedrai un'opzione di "for each post in a feed, include", seleziona l'opzione "summary" anziché "full text".


5. Risparmia spazio limitando le revisioni dei post


Gli incidenti informatici purtroppo accadono continuamente, magari proprio mentre stai scrivendo qualcosa al tuo blog su WP: il computer potrebbe bloccarsi durante la scrittura di un post o la batteria potrebbe esaurirsi improvvisamente, e in questo modo potresti perdere il lavoro. Per fortuna, WordPress ha una funzione integrata che salva la versione precedente del tuo post come revisione nel database del sito. Se succede qualcosa del genere, puoi facilmente recuperare il post precedente dalle revisioni.

Ma cosa succede se ti dico che tutte queste revisioni occupano molto spazio nel tuo database WordPress, causandone il rallentamento del caricamento?

Puoi evitare che siano salvate tante revisioni in questo modo: aggiungi semplicemente il seguente codice al file wp-config.php:

define ('WP_POST_REVISIONS', 3);

L'aggiunta del codice imposterà un limite per il salvataggio fino alle ultime tre revisioni. Le versioni precedenti verranno automaticamente eliminate. Di conseguenza, la velocità del tuo sito WordPress sarà migliorata.


6. Disabilita l'Hot linking dal tuo sito


Ricorda che i tuoi contenuti di qualità, con una grafica accattivante, possono probabilmente essere copiati, ma non è questa ancora la situazione peggiore: ciò che può accadere è che la persona che li usa non solo sottrae i contenuti ma li lascia direttamente sul TUO sito, invece di caricarli sul PROPRIO server di web hosting. Di conseguenza, viene utilizzata la tua larghezza di banda e il tuo database, e le immagini verranno caricate dal tuo server; in questo modo, però, non ottieni più traffico, nonostante il tutto sia mostrato dal tuo server! Tutto questo si riassume nel concetto di hot linking; la buona notizia, tuttavia, è che questo problema può essere risolto in anticipo disabilitando l'hotlink sul tuo sito WordPress.


Il codice di disabilitazione che segue dovrebbe essere semplicemente aggiunto al file .htaccess dei server del sito:


RewriteEngine on RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^$ RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^http(s)?://(www\.)?example.com [NC] RewriteCond %{HTTP_REFERER} !^http(s)?://(www\.)?google.com [NC] RewriteRule \.(jpg|jpeg|png|gif)$ – [NC,F,L]



Seguici ancora sul nostro blog per la seconda parte di queste chicche di programmazione WP!

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti