• Giovanni Pozzuoli

Sull'uso della pagina "Chi Siamo": sette regole



Fin dai primordi dell'e-commerce, la scrittura di una pagina "Chi Siamo" è stata sempre una croce e delizia degli sviluppatori e anche del venditore stesso. Non è sempre così immediato, infatti, sapere così a freddo qual è la propria personalità, e soprattutto dirlo a dei perfetti sconosciuti, come sono e come devono essere i nuovi utenti, da trasformare in clienti. Prendiamo in esame alcuni punti fermi che, comunque, dovrebbero essere analizzati e considerati per una pagina come questa.

  1. DESCRIVITI CON PRECISIONE

Il tutto, ovviamente, cum grano salis: fai sapere ai tuoi clienti chi sei, che cosa rappresenti e perché hai creato il marchio o la tua azienda. Quando lo fai, puoi aggiungere un tocco personale usando pronomi personali. Usa un tono che trasmetta com'è il tuo marchio, di qualsiasi tipo esso sia: giovanile, adulto, scherzoso, divertente, ma chiaramente sempre in linea col tuo target di mercato e con gli obiettivi di vendita.


2. USA FOTO E VIDEO


Aggiungi molta varietà alla tua pagina usando immagini, gif e video. Usa questi formati per approfondire la visione della tua immagine aziendale (o personale). Con i video, gli acquirenti interromperanno sicuramente lo scorrimento e si concentreranno di più su di esso, per sapere come si conclude; il tema di questi può la storia del tuo marchio, come sono realizzati i tuoi prodotti o come gli acquirenti possano utilizzare i tuoi prodotti.


3. EVIDENZIA LE TUE CARATTERISTICHE


Cosa rende speciale il tuo prodotto e il tuo marchio? Qual è la tua esperienza? Fai sapere ai tuoi acquirenti perché i tuoi prodotti meritano un acquisto oppure sono diversi dalla concorrenza, evidenziando la tua unique value proposition. Potresti avere una avanzata esperienza nel settore, una conoscenza particolare o supplementare, una cura particolare dei dettagli ecc.


4. EVIDENZIA I TUOI VALORI MORALI


Utilizza la tua pagina Chi siamo per far sapere ai tuoi acquirenti quali sono le cause umanitarie che tu sostieni, l'impatto benefico eventuale che hai creato e il tuo obiettivo. Gli acquirenti, così facendo, sono sicuri di avere come riferimento un marchio che dona al prossimo e non è interessato solo al profitto. Da alcune recenti statistiche, si sa che, ad esempio, il 53% degli utenti online passerebbe a un'azienda che dovesse sostenere una causa in cui credono. Metti in evidenza nella tua pagina Informazioni, se la fai, la cessione in beneficenza delle tue vendite per far conoscere agli acquirenti i tuoi valori altruistici.


5. EVIDENZIA IL PERCORSO DI CREAZIONE DEI TUOI PRODOTTI


Strettamente collegato al punto precedente, mostra ai tuoi acquirenti come sono realizzati i tuoi prodotti. Puoi mostrare le immagini dei tuoi operai in fabbrica, il processo alla base della realizzazione di un prodotto, ecc. Usa questa pagina per evidenziare l'eticità dei tuoi processi di produzione, la salubrità degli ingredienti utilizzati, il tuo processo di produzione rispettoso dell'ambiente, ecc.


6. AFFERMA LA TUA REPUTAZIONE


Usa questa sezione per mostrare ai visitatori del tuo negozio quanto sei popolare. Gli acquirenti sono tipicamente sensibili al meccanismo di riprova sociale, e cioè al fatto che il marchio da cui stanno prendendo in considerazione di acquistare qualcosa è popolare e amato dai suoi clienti. Alcuni modi per costruire credibilità sono i testimonials (mostrando recensioni e testimonianze dei clienti che apprezzano i tuoi prodotti), come anche le menzioni dei tuoi prodotti in qualche pubblicazione di rilievo.


7. MOSTRA EFFETTIVAMENTE CHI LAVORA


Non è necessario rivolgersi a un fotografo professionista o spendere centinaia di euro per un servizio fotografico (ovviamente, a me che non possiate permettervelo). In realtà, una semplice foto, fatta col cellulare, di chi lavora nel vostro studio oppure dei vostri dipendenti, o del creatore del sito o del brand, aggiunge un tocco di umanità al lavoro, che non guasta. Questo permette al cliente di capire con chi ha a che fare, come se lo avesse di fronte e stesse comprando direttamente da lui/lei, e gli permette di simpatizzare meglio con chi gli vende il prodotto.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti